CONDIVIDI
Castillo de Santa Barbara Lanzarote

El Castillo de Santa Barbara, Lanzarote

Il Castillo de Santa Barbara si trova sul vulcano Guanapay, nel comune di Teguise, ed è ricavato da un’antica torre costruita all’inizio del XIV secolo da Lancelotto Malocello, ovvero colui da cui l’isola di Lanzarote prende il suo nome.

Storia del Castello

Conosciuto anche come Castillo Guanapay, nel 1571 il capitano Gaspar de Salcedo aggiunse i due blocchi che completano la pianta a diamante del rifugio. Nel 1591 Leonardo Torriano fece una visita ufficiale al sito e propose alcuni miglioramenti. Il suo aspetto attuale risale a lavori completati nel 1596 e nel corso del XIX secolo l’antica fortezza fu completamente abbandonata e utilizzata come colombaia militare fino al 1899.

Castillo de Santa Barbara
Montaña de Guanapay

Nel 1991 il Castillo de Santa Barbara diventa un museo emozionale dedicato ai flussi migratori dalle Canarie verso l’America, le cui mura in pietra ospitano un’importante mostra etnografica con lettere, passaporti, mappe, documenti, documenti, navi, souvenir e oggetti che cercano di ricordare gli anonimi che furono costretti ad abbandonare le loro isole per fame e sete.

castello de Santa Barbara
Castillo de Santa Barbara

Nel 2011 viene presentata una nuova tappa del castello, che si trasforma in un suggestivo museo sulla storia della pirateria delle isole Canarie, sulla base di un’idea così evidente come il fatto che la storia di questo edificio è segnata dalle successive invasioni di pirati e corsari. Il Museo affronta così due prospettive storiche: lo studio della pirateria a Teguise e lo studio della pirateria internazionale nelle Isole Canarie.

Lo spazio espositivo del Castillo de Santa Barbara

La prima sala mostra la storia di Teguise come la vecchia capitale dell’isola e dispone di un modello della città vecchia, mostrando il potere politico, militare e religioso di Villa de Teguise. Poiché la maggior parte della popolazione di Lanzarote viveva a Villa de Teguise, questa città è stata, nel corso dei secoli, il bersaglio principale degli attacchi dei pirati, soprattutto in cerca di schiavi.

La seconda sala si occupa dei più importanti saccheggi subiti a Lanzarote dal 1551 al 1618, guidati da pirati berberi come Morato Arráez, Tabac Arráez e Soliman. La visita diventa sempre più interessante entrando nella sala “Mestieri di Teguise”. Fumetti, caricature e piccole sculture raffigurano la popolazione che viveva in città in quel periodo.

Museo della pirateria lanzarote
Museo della pirateria

Negli stretti corridoi del Castillo de Santa Barbara sono esposte le figure di pirati di fama internazionale, come John Hawkins, Francis Drake e Robert Blake, tra gli altri. Molto interessante la sala delle armi, con riproduzioni di pistole, sciabole e cannoni utilizzati dai pirati e con il modello di un vecchio galeone spagnolo del XVIII secolo, che dimostra che le navi spagnole erano le migliori navi armate del mondo, con un pesante equipaggiamento militare per respingere gli attacchi dei pirati.

Le isole Canarie, al crocevia delle rotte americane, sono state un’area favorevole alla pirateria internazionale sin dalla scoperta dell’America: questo è il messaggio della mostra del Museo della Pirateria di Teguise.

Orari del Museo della Pirateria

  • Orari Estivi: tutti i giorni dalle 10.00 alle 16.00
  • Orari Invernali: dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 16.00 e la domenica e festivi dalle 10.00 alle 16.00.
  • Chiuso a Natale, Capodanno e Epifania.

Castillo de Santa Barbara: dove si trova

Sommario
Castillo de Santa Barbara, il museo della pirateria | Visitare Lanzarote
Nome Articolo
Castillo de Santa Barbara, il museo della pirateria | Visitare Lanzarote
Descrizione
Il Castillo de Santa Barbara si trova sul vulcano Guanapay, nel comune di Teguise, ed è ricavato da un'antica torre costruita all'inizio del XIV secolo da Lancelotto Malocello, ovvero colui da cui l'isola di Lanzarote prende il suo nome. Nel 2011 viene presentata una nuova tappa del castello, che si trasforma in un suggestivo museo sulla storia della pirateria delle isole Canarie.
Editore
Visitare Lanzarote
Logo Editore
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here