Montaña Clara Canarie

Montaña Clara

da Visitare Lanzarote
0 commento

Montaña Clara, Arcipelago Chinijo: un rifugio per la fauna selvatica

Montaña Clara è una delle isole dell’arcipelago Chinijo, a nord di Lanzarote, posta tra La Graciosa e Alegranza. Politicamente appartiene al municipio lanzaroteño di Teguise, ma tecnicamente fa parte del Parco Naturale dell’Arcipelago Chinijo e della Riserva Integrale di Los Islotes. Come il resto delle isole Canarie, la sua origine è vulcanica ed il suo nome deriva dai toni chiari del suo cono vulcanico, che copre una vasta area dell’isola.

Geografia dell’isola

Vista aerea di Montaña Clara

L’isolotto ha una superficie di 2,7 km², la sua altitudine più alta è registrata a La Mariana, a 256 metri sul livello del mare. Questo cratere, aperto a nord, raggiunge il fondale marino, formando una piccola insenatura. Sul lato occidentale, l’erosione marina ha sgretolato gran parte della roccia, formando una scogliera alta circa 200 metri. Lungo il profilo costiero, il mare ha scavato una serie di grotte e piscine naturali. A sud, infine, si trova il Llano del Aljibe, la zona più piatta della piccola isola.

Sebbene non sia mai stata abitata in modo permanente, non ha cessato di conoscere l’incidenza dell’attività umana, il che ha prodotto trasformazioni sensibili.

Flora e fauna

Oceanodroma Castro
Oceanodroma Castro

Nonostante le sue piccole dimensioni, Montaña Clara è un importante rifugio per la fauna selvatica. Gli uccelli marini sono i più abbondanti, tra cui si possono annoverare l’uccello delle tempeste facciabianca (Pelagodroma Marina), l’uccello delle tempeste europeo (Hydrobates Pelagicus) e l’uccello delle tempeste di Castro (Oceanodroma Castro). Degni di nota sono anche i rapaci, come il falco pescatore (Pandion Haliaetus) e il falco della regina (Falco Eleonorae).

Un altro abitante di quest’isolotto, con una presenza abbastanza comune, è il piccolo toporagno delle Canarie (Crocidura Canariensis).

Un’isola di nessuno

L’isola è di proprietà degli eredi di Mariano López Socas, che l’ha acquistata nel 1957, quando era sindaco del comune di Haría. Nel mese di agosto 2007 è stata messa all’asta ad un prezzo iniziale di 9 milioni di euro, ma mentre si cercava di raggiungere un accordo con lo Stato, i negoziati non sono andati a buon fine. Il 29 agosto 2007 è stato reso noto che il governo avrebbe cercato di espropriare l’isola, anche se si sarebbe cercato di raggiungere una soluzione amichevole con gli attuali proprietari. Ad oggi, resta di proprietà dei López Socas.

Come visitare l’isola di Montaña Clara

Lanzarote Active Club
Lanzarote Active Club

Gestita da Lanzarote Active Club, l’escursione per visitare Alegranza inizia intorno alle 8 del mattino da Órzola. Dopo aver visitato l’isola e Alegranza, l’escursione continua a La Graciosa dove si può scegliere di fare escursioni a piedi o in kayak o semplicemente per godersi le spiagge prima di un pranzo tardivo a Caleta del Sebo e il ritorno a Lanzarote in mezz’ora di navigazione.

Si consiglia di prendere acqua potabile, un cappello, costumi da bagno, asciugamano e crema solare.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito della compagnia »

Sommario
Montaña Clara, un rifugio per la fauna selvatica | Visitare Lanzarote
Nome Articolo
Montaña Clara, un rifugio per la fauna selvatica | Visitare Lanzarote
Descrizione
Montaña Clara è una delle isole dell'arcipelago Chinijo, a nord di Lanzarote, posta tra La Graciosa e Alegranza. Politicamente appartiene al municipio lanzaroteño di Teguise, ma tecnicamente fa parte del Parco Naturale dell'Arcipelago Chinijo e della Riserva Integrale di Los Islotes.
Editore
Visitare Lanzarote
Logo Editore

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento